Capire la metodologia DevOps, i vantaggi per le enterprise che puntano sullo sviluppo software

Capire la metodologia DevOps, i vantaggi per le enterprise che puntano sullo sviluppo software

Soprattutto oggi, in piena trasformazione digitale, la metodologia DevOps diventa, nel mondo dello sviluppo software, la corsia preferenziale per accelerare velocità e frequenza dei rilasci di codice, e, al contempo, conservare i fondamentali requisiti di qualità e affidabilità dello stesso.  

 

Software, sempre più al centro del business 

NeIl’era digitale, il software supporta i processi di business di qualunque attività imprenditoriale, ed è alla base dell’innovazione e dello sviluppo di nuove applicazioni e servizi. Nell’odierno quadro di sempre più intensa pressione competitiva su tempi e costi di rilascio del codice, massimizzare, attraverso la metodologia DevOps, efficienza ed efficacia del ciclo di sviluppo software (SDLC) diventa quindi un imperativo categorico per un numero crescente di settori aziendali e industriali. A maggior ragione, però, adottare DevOps è ancora più strategico per le imprese che hanno come primaria attività la produzione e distribuzione di software per diverse categorie di utenti: dalle imprese che adottano applicazioni specializzate in settori verticali, ai consumatori che utilizzano app destinate al mercato di massa.  

 

Metodologia DevOps in confronto al modello ‘waterfall’ 

La metodologia DevOps ha l’obiettivo di innovare classici paradigmi come il modello di processo ‘a cascata’ (waterfall), in cui le fasi di sviluppo (fattibilità progetto , analisi requisiti, progettazione, implementazione, test, installazione, manutenzione) si snodano in maniera rigorosamente sequenziale e gerarchica: in waterfall non è possibile modificare requisiti e funzionalità di un programma in corso d’opera, ma solo alla fine del lavoro, durante le interazioni con il committente del progetto. Errori e difetti vengono quindi identificati solo al termine del processo, e poi occorre ricominciare daccapo. 

Evidentemente, l’odierna complessità raggiunta dal software, in termini di numero di linee di codice, per ragioni di tempo e costi, rende questo approccio sempre meno praticabile. DevOps, al contrario, punta ad accelerare il ciclo di sviluppo, da un lato automatizzando, tramite appositi tool e tecnologie, le fasi di progettazione, collaudo e implementazione del codice (build, test, deployment). Dall’altro, rompendo la rigida sequenzialità del metodo waterfall, tramite l’introduzione di una modalità di sviluppo iterativo che permette di correggere requisiti di progetto, errori, difetti del codice, direttamente durante il processo.   

 

Il cuore della metodologia DevOps 

È bene chiarire che, per ottenere reale successo, la metodologia DevOps, acronimo di ‘development and operations’, non può fondarsi unicamente sulla mera adozione, nell’organizzazione IT, di un insieme di strumenti tecnologici e pratiche indirizzati ad accelerare il ciclo di sviluppo e rilascio del codice. DevOps, soprattutto, si costruisce trasformando la mentalità di lavoro dei team. Questi ultimi devono superare la tradizionale distinzione tra reparti (“development” e “operations”), diventando “feature teams” determinati a condividere strumenti, metodi, principi e responsabilità comuni.   

 

Benefici della metodologia DevOps 

Specialmente le aziende che puntano sullo sviluppo software possono trarre essenziali vantaggi da una metodologia DevOps adottata in maniera corretta nell’ambiente di lavoro.  

Eccone alcuni:  

  • Maggiore velocità.  

Diventa possibile accelerare velocità e frequenza di rilascio di prodotti e applicazioni digitali, senza subire un deterioramento della qualità e stabilità del codice.  

  • Più agilità.   

È più agevole soddisfare i requisiti di progetto, assecondare le dinamiche di mercato, e rispettare i vincoli di time-to-market.  

  • Obiettivi chiaramente condivisi.   

Lavorare non in reparti separati, ma in feature team, motivati a condividere chiari requisiti di progetto, principi di sviluppo e responsabilità, aiuta ad accrescere la collaborazione e la trasparenza nel ciclo di sviluppo, a tutto vantaggio del risultato finale.  

modern-application-development