Multicloud Management, l’approccio per un modello di costo efficace

Multicloud Management, l’approccio per un modello di costo efficace

Una moderna infrastruttura ICT non può oggi prescindere dal cloud. Il relativo modello di business si è mostrato il più adatto a garantire l’organizzazione dalle dinamiche di mappatura dell’ICT sul business. Svariati fornitori hanno oggi una potente proposta di servizi sulla nuvola. 

Alcune componenti strategiche dal punto di vista aziendale o normativo, però, non trovano nel cloud pubblico la giusta soluzione. Software, dati, o più complessi workload, possono richiedere una elaborazione in casa, con approcci sia legacy, sia cloud. Questa parte di lavoro, ovvero l’integrazione tra sistemi, è di solito appannaggio dello staff interno. 

I mille volti del cloud 

Inoltre, bisogna tener sempre presente che non tutti i cloud sono uguali. Differenze tecniche, organizzative o amministrative rendono infatti non immediata la scelta del provider. Proprio sulle differenze di listini, con le relative complessità di calcolo, si appunta gran parte delle riflessione che si fa al momento di scegliere un servizio al posto dell’altro. E gli sconti in prova o in fase di firma del contratto possono indurre all’errore, anche se meno delle asimmetrie tra diverse componenti dei piani tariffari. 

Ecco perché è diventato necessario interrogarsi sulla possibilità di sfruttare più di un servizio, ricadendo nel cosiddetto multicloud.  

La prima scelta verso il multicloud è di tipo tecnico. Va infatti valutato il carico di lavoro da trasferire sulla nuvola con le relative considerazioni in disponibilità, prestazioni e prezzi. Si tratta di un’operazione che può anche essere svolta internamente all’azienda, ma con qualche rischio. Si può trovare una soluzione migliore attraverso una consulenza esterna, che -come vedremo anche più avanti- va sempre valutata. La specializzazione dello staff esterno in genere rende possibile una scelta più precisa e più articolata anche negli anni a venire, esplicitando le informazioni che un tempo, con altre architetture, venivano condensate nel TCO, total cost of ownership. 

modern-application-development

I Multicloud management tools 

Una seconda scelta che depone verso il multicloud potrebbe essere l’adozione di uno specifico tool. Le informazioni per la valutazione, infatti, possono essere ottenute anche da un apposito software, detto MMT dalle iniziali di Multicloud Management Tool o anche UIM da Unified infrastructure Management platforms.  

In questa categoria ricadono tool di molti fornitori, quali BMC, Flexera, Scalr e VMWare, ma anche molti altri più appariscenti come IBM o Cisco. Questi tool possono differire tra di loro anche molto, in quanto non si tratta di un settore fortemente standardizzato. Alcune funzionalità sono quindi disponibili in uno solo di questi tool. 

Una delle principali categorie di inopinato aumento dei costi del cloud è il cattivo uso sia delle impostazioni, che non vengono ottimizzate, sia dell’attenzione di personale tecnico ma non specializzato. Tenere in conto delle procedure automatiche e dei comportamenti del personale per evitare questi sprechi è già un punto importante. 

Una categoria più ampia di MMT/UIM nella quale spaziare è il Cloud Management Software. Per farsi una rapidissima idea delle soluzioni oggi sul mercato si può consultare la relativa pagina delle recensioni costantemente aggiornata da Gartner. 

Una consulenza porta spesso ad ottimi risultati 

La terza scelta richiama un punto già visto in precedenza: l’individuazione di una consulenza esterna. La competenza di un consulente esterno è in genere consigliabile. Il consulente conosce alcuni di questi tool, sa sceglierli a seconda delle esigenza del committente e fornisce le spiegazioni che evitano costi indesiderati. Spesso è anche in grado di valutare la convenienza nello spostamento di un carico di lavoro da un cloud pubblico ad un altro, soprattutto nel caso siano mutate le condizioni del fornitore o dell’azienda cliente.  

In conclusione il multicloud management richiede un corretto calcolo del rapporto costo/prestazioni articolato su più anni. Un tool può essere risolutore o quasi e va valutata correttamente l’importanza di una consulenza che scansi le insidie di calcolo e di automazione. 

WP - modernizzare le applicazioni